top of page
  • francescocaprini

TORNA AI POMERIGGI MUSICALI IL PIANISTA LOUIS LORTIE CON UN PROGRAMMA INTERAMENTE DEDICATO A MOZART


foto: Louis Lortie direttore e pianoforte

Saranno eseguiti il Rondò per pianoforte e orchestra K382 e i Concerti per pianoforte e orchestra n. 20 e n. 23

 

Milano, Teatro Dal Verme

giovedì 16 maggio – ore 10 In anteprima

giovedì 16 maggio – ore 20 concerto

sabato 18 maggio – ore 17 concerto

 

Presenza costante e apprezzata dal pubblico, torna ospite anche per la 79a Stagione dei Pomeriggi Musicali “Strumenti dell’anima”, il pianista canadese Louis Lortie per un programma interamente dedicato alla musica per pianoforte e orchestra di Mozart. Lortie, giovedì 16 maggio (ore 10 e ore 20) e sabato 18 maggio (ore 17), sarà al Teatro Dal Verme nella doppia vesta di solista e direttore d’orchestra.

 

La prima pagina proposta sarà il Rondò per pianoforte e orchestra K382 in Re maggiore, composizione brillante e ricca di entusiasmo come racconta Raffaele Mellace nelle note di sala: «Mozart lo scrisse per il concerto del 3 marzo 1782, suo debutto viennese, per sostituire il finale fugato del Concerto K. 175, composto quasi dieci anni prima. Per assicurarsi il successo presso il suo nuovo pubblico, decise di produrre una pagina nel suo stile più aggiornato: una serie di sette variazioni su un temino giocoso tipicamente da rondò. Coadiuvato da un’orchestra brillante del cicaleccio dei fiati, il solista attraversa un caleidoscopio di variazioni, tra una patetica di pura poesia sonora in Re minore e, agli antipodi, un esilarante Allegro culminante in una cadenza che precede la ripresa del tema originario».

 

Il programma prosegue con uno dei concerti mozartiani più celebri e innovativi dell’intero catalogo del genio salisburghese: con il Concerto n. 20 per pianoforte e orchestra in Re minore K466 Mozart introduce la tonalità in minore, sconvolgendo la prassi della musica galante e classica e portando in una sala sa concerto il dramma. «In quest’ottica il concerto sarebbe stato apprezzatissimo dalle generazioni successive, già da Beethoven, che lo eseguì proprio a Vienna nel 1795 e ne scrisse delle cadenze, per proseguire con Clara Schumann, Brahms, Busoni. Mozart stava effettivamente tentando una strada nuova: non propriamente in direzione romantica, ma, come Haydn nel decennio precedente con i lavori sinfonici stürmisch, per saggiare un’altra corda del proprio mondo espressivo, così da completare la palette della sua prodigiosa produzione concertistica» (Mellace).

 

In chiusura il Concerto n. 23 per pianoforte e orchestra in La maggiore K488, composto nel 1786 poco prima del debutto dell’opera Le nozze di Figaro. Così come nel dramma per musica su libretto di Da Ponte, il Concerto n. 23, attraverso le sue tonalità, esplora e descrive il mondo dei sentimenti nell’arco dei tre movimenti di Allegro, Adagio e Allegro assai, proponendo un gran quantità di idee tematiche come se ci trovassimo, ha scritto Luigi Della Croce, in un «finale d’opera, con la scena affollata di personaggi».

 

Teatro Dal Verme

giovedì 16 maggio 2024, ore 10 (in anteprima) e ore 20

sabato 18 maggio 2024, ore 17

Direttore e pianoforte Louis Lortie

Orchestra I Pomeriggi Musicali

 

Wolfgang Amadeus Mozart (Salisburgo, 1756 – Vienna 1791)

Rondò per pianoforte e orchestra K382

 

Concerto n. 20 per pianoforte e orchestra in Re minore K466

Allegro

Romanza

Rondò. Allegro assai

 

Concerto n. 23 per pianoforte e orchestra in La maggiore K488

Allegro

Adagio

Allegro assai

 

Louis Lortie direttore e pianoforte

Louis Lortie ha studiato con Yvonne Hubert (alunna del leggendario Alfred Cortot), con lo specialista di Beethoven Dieter Weber e con Leon Fleisher, discepolo di Schnabel. Nel 1984 ha vinto il Primo Premio al Concorso Busoni e, nello stesso anno, si è contraddistinto alla Leeds Competition. Louis Lortie collabora con orchestre del calibro della BBC Symphony Orchestra, la BBC Philharmonic, l’Orchestre National de France, la Filarmonica di Dresda, la Philadelphia Orchestra, la Dallas Symphony Orchestra, la San Diego Symphony e la St Louis Symphony Orchestra, le Orchestre Sinfoniche di Toronto, Vancouver, Montreal, Ottawa, e Calgary, la Shanghai Symphony Orchestra, dove è stato anche nominato Artist-in-Residence, la Hong Kong Philharmonic Orchestra, la National Symphony Orchestra di Taiwan, l’Orchestra Adelaide e la Sydney Symphony Orchestra. Direttori d’orchestra con cui ha collaborato regolarmente sono Yannick Nézet-Séguin, Edward Gardner, Sir Andrew Davis, Jaap van Zweden, Simone Young, Antoni Wit e Thierry Fischer. Nel campo dei recital e della musica da camera, Louis Lortie appare in tutte le sale da concerto e festival più prestigiosi in Europa e America. Louis Lortie è co-fondatore e Direttore Artistico del LacMus International Festival on Lake Como oltre che ‘Master in Residence’ alla Queen Elisabeth Music Chapel di Bruxelles.

 

Teatro Dal Verme

via San Giovanni sul Muro, 2 - 20121, Milano

Tel. 02 87 905 – www.ipomeriggi.it

 

La biglietteria del Teatro Dal Verme è aperta da martedì a sabato ore 10 – 18

biglietteria@ipomeriggi.it / tel 02 87905 201

 

Vendita online www.ticketone.it

 

4 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page