top of page
  • battistellaalessia1

VASCO BRONDI: si riaccendono LE LUCI DELLA CENTRALE ELETTRICA

VASCO BRONDI riaccende LE LUCI DELLA CENTRALE ELETTRICA per festeggiare i 15 anni dalla pubblicazione del primo album CANZONI DA SPIAGGIA DETURPATA

15 maggio ROMA – Monk SOLD-OUT 16 maggio ROMA – Largo Venue SOLD-OUT 21 maggio FIRENZE – Viper SOLD-OUT 25 maggio TORINO – Hiroshima SOLD-OUT 26 maggio BOLOGNA – Tpo SOLD-OUT 28 maggio MILANO – Mi Ami Festival 12 giugno FERRARA – Ferrara sotto le stelle SOLD-OUT 13 giugno FERRARA – Ferrara sotto le stelle SOLD-OUT



A cinque anni dall’ultimo concerto si riaccendono LE LUCI DELLA CENTRALE ELETTRICA e lo fanno per un’occasione speciale: festeggiare i 15 anni dalla pubblicazione del primo album, quel CANZONI DA SPIAGGIA DETURPATA che ha segnato un vero spartiacque per la musica italiana indipendente. Un disco epocale e per molti anche generazionale che ha in parte cambiato le regole del gioco: un ragazzo poco più che ventenne, senza major discografiche né promozione, irrompe sulla scena musicale con dieci canzoni che conquistano l’attenzione del pubblico e degli addetti ai lavori e che in pochi mesi lo catapultano sulle copertine delle riviste musicali, sui palchi dei club più importanti fino alla Targa Tenco come miglior opera prima. Come scrisse Stefano Bottura su Rockit nel 2008: “Finalmente. Le Luci Della Centrale Elettrica, cioè Vasco da Ferrara, nemmeno 25 anni. Qualcuno capace di urlarci in faccia il tempo devastato e vile in cui viviamo, con quella rabbia&dolcezza che solo chi viene dalla provincia ed è giovane davvero (e ha un talento smisurato) si può permettere. Qualcuno che si aspettava da tempo, da troppo tempo, ripiegati su noi stessi a sentir canzoncine o nenie (o lagne) senza spina dorsale senza intensità di sguardo senza rabbia di vivere. Impegnati a guardarci allo specchio ci eravamo dimenticati che esisteva ancora un mondo intorno, fuori.” Un ritorno emozionante, come ha sottolineato lo stesso Vasco: “Grazie per l'entusiasmo che c'è stato attorno a questa idea di riportare sul palco Canzoni da spiaggia deturpata. Per me è una faccenda molto intima anche se fatta letteralmente sotto i riflettori. Riprendere in mano quelle canzoni in questi giorni e sentire che c'è ancora il soffio della vita lì dentro e nel frattempo tutte le cellule del mio corpo sono cambiate due volte (avete presente che si dice che le cellule del corpo umano cambiano tutte ogni sei o sette anni...) Comunque sarà una bomba, suoneremo il primo disco e altre canzoni degli ultimi anni. Grazie anche dei vostri messaggi, è stato bello crescere assieme e avere creato attraverso le canzoni questa misteriosa connessione tra di noi, invisibile ma forte e chiara. L'ho sempre sentita.” Vasco Brondi sarà accompagnato sul palco, come nel 2008, da Giorgio Canali, che dell'album è anche il produttore, e da Andrea Cabeki Faccioli alle chitarre, Angelo Trabace alle tastiere e Niccolò Fornabaio alle percussioni. Per le date di Milano e di Ferrara si aggiungeranno anche Gabriele Lazzarotti al basso e Daniela Savoldi al violoncello. In scaletta, oltre ai brani di Canzoni da spiaggia deturpata anche altre canzoni del repertorio più recente. Tutte le informazioni sul sito www.vascobrondi.it I concerti sono prodotti da IMARTS International Music & Arts con Gibilterra Management.




3 visualizzazioni0 commenti

コメント


bottom of page