top of page
  • ceciliagarbellini

"My Blurry Life" il ritorno dei SILENT CARNIVAL


A cinque anni di distanza dal precedente “Somewhere”, torna Silent Carnival. Si tratta del quarto album per il progetto di Marco Giambrone che, anche questa volta, è affiancato da Caterina Fede e Alfonso De Marco insieme ai consueti collaboratori Andrea e Luca Serrapiglio. Le registrazioni hanno visto anche la partecipazione di Marcella Riccardi (Be My delay, Franklin Delano, Massimo Volume).

My Blurry Life è stato registrato e mixato nella primavera del 2020 da Marco Giambrone nel suo home studio.


“L’instabilità è la chiave di lettura di questo disco. Del sentirsi ovunque fuori posto, estraneo a tutto e a tutti. È stato scritto in prima persona e, si, non è altro che la lunga confessione di una vita a tratti “sfocata”. Ho voluto sintetizzare questo nel titolo. Tutto è stato scritto molto prima della pandemia, tutto è stato registrato durante la clausura forzata, come fosse una confessione metabolizzata dai suoni. Sembrava tutto troppo incompiuto, sconnesso, incoerente, instabile. A guardarlo con le lenti della concretezza appariva sfocato, mi annebbiava la vista. My blurry life non poteva essere un lavoro nuovo, perché non pareva essere niente, solo una sequenza di immagini fuori posto, instabili, estranee a tutto. La mia persona era frammentata, doppiamente esposta a uno sfondo che raramente sembrava paesaggio. La musica ha contenuto e ricomposto, è stata rifugio di umori differenti, reso le canzoni il distillato di un tempo passato a raccogliere i resti, un vetro sul quale la nebbia si è condensata in gocce singolari, fatte della stessa materia. Otto brani che mi hanno inghiottito, lasciandomi senza forze ma che, dopo aver imparato a camminare da soli, hanno subito reclamato il loro spazio.”




Biografia Silent Carnival

Già membro delle band siciliane Marlowe e Nazarin, nel 2012 il fotografo, pittore e musicista Marco Giambrone da vita al progetto solista Silent Carnival. Dopo un mini- tour con Carla Bozulich, dove vengono presentati i primi pezzi, nell’Agosto del 2013 Silent Carnival registra il primo omonimo album che verrà pubblicato nel 2014 per i tipi di Viceversa Records e Old Bicycle Records. Assieme ai costanti collaboratori e membri della band Caterina Fede e Alfonso De Marco le sessions vedono la partecipazione di John Eichenseer, (Evangelista, John Zorn, Spool), Gianni Gebbia, Giuseppe Cordaro e Andrea Serrapiglio.

Nel frattempo SC suona in giro per l’Europa condividendo il palco con Carla Bozulich, Amen Dunes, Alasdair Roberts.

Nell’Agosto 2015 si torna in studio per le registrazioni del secondo disco “Drowning At Low Tide”. Ancora una volta una lunga lista di amici/musicisti partecipa alle sessions; Carla Bozulich, John Eichenseer, Matteo Uggeri e Andrea Serrapiglio.

L’album viene pubblicato nell’Ottobre del 2016 via Viceversa Records. Nel frattempo a Febbraio OldbicycleRecords e Fratto 9 Pubblicano una split tape condivisa con la band italiana Sneers.

Il 12 Ottobre 2018 viene pubblicato da BackwardsRecords il terzo album “Somewhere”, dove si fa più marcata la presenza di atmosfere acustiche e folk.

Nel Luglio 2021 esce il primo lavoro strumentale a nome Marco Giambrone per KrysalisoundRecords: “The Limit Of The Sky”, primo approccio a sonorità ambient e sperimentazioni sulla chitarra.

68 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page