top of page
  • francescocaprini

L’ARPISTA ANAÏS GAUDEMARD OSPITE DEI POMERIGGI MUSICALI

i

nella foto ANAÏS GAUDEMARD



in programma due sinfonie Mozart e Haydn con il Morceau de concert per arpa e orchestra di Saint-Saëns con JAMES FEDDECK sul podio.


Milano, Teatro Dal Verme Giovedì 27 aprile – ore 20 concerto

Tre luminose e raffinatissime pagine dal Classicismo al Romanticismo caratterizzano il prossimo programma concertistico dei Pomeriggi Musicali al Teatro Dal Verme con il direttore principale James Feddeck sul podio e la insolita l'arpa solista di Anaïs Gaudemard: giovedì 27 aprile (ore 10 e ore 20) e sabato 29 aprile (ore 17; biglietti da 8 a 20 euro + prevendita), nuovi appuntamenti della 78a Stagione dei Pomeriggi Musicali, “Variazioni su un tema”.

In apertura: la Sinfonia in Do maggiore n. 34 K338 di Mozart, un insieme eroico e brillante, che non si nega inflessioni più drammatiche e inquiete, sintomo d’un sinfonismo maturo, e si emancipa dai modelli verso prospettive più ambiziose.

Cuore del concerto una pagina per arpa di Camille Saint-Saëns affidata ad Anaïs Gaudemard, solista di fama internazionale, considerata nel mondo della musica come una delle migliori arpiste moderne e una delle più brillanti interpreti della sua generazione. Concepito senza soluzione di continuità, con un’orchestrazione trasparente ed essenziale che lascia il campo al virtuosismo della solista, presenta un tema con variazioni, il Morceau de concert per arpa e orchestra op. 154 procede da una fantasia in tempo lento verso uno scherzo a ritmo di marcia e un finale che riprende ciclicamente il tema d’apertura per concludersi con una coda effervescente.

In chiusura, la Sinfonia in Sol maggiore n. 88 di Haydn che, dopo l’Adagio d'apertura, procede con un Allegro in cui l’autore realizza infatti uno studio monotematico su un tema elementare, brillante, dall’energia compressa che imperverserà nelle forme più varie in tutta l’orchestra, pervadendo l’intero movimento (e tutta la partitura).

Teatro Dal Verme

Orchestra I Pomeriggi Musicali

Direttore James Feddeck

Arpa Anaïs Gaudemard

Wolfgang Amadeus Mozart (1756 - 1791)

Sinfonia n. 34 in do maggiore, K 338

Allegro vivace

Andante di molto

Allegro vivace

Camille Saint-Saëns

Morceau de concert per arpa e orchestra, op. 154

Allegro non troppo

Franz Josef Haydn (1732 - 1809)

Sinfonia n. 88 in sol maggiore, Hob:I:88

Adagio; Allegro

Largo

Minuetto e Trio

Finale: Allegro con spirito

Anaïs Gaudemard arpa

Anaïs Gaudemard, solista di fama internazionale, si è rapidamente imposta nel mondo della musica come una delle migliori arpiste moderne e una delle più brillanti interpreti della sua generazione. Ha studiato presso il CNSMD di Lione (Francia), dove nel 2013 ha ricevuto il primo premio con lode; si è specializzata all'HEMU di Losanna (Svizzera), dove ha ottenuto il Mastère Spécialisé da solista con i voti più alti. Dal 2014 la Fondation d’Entreprise Banque Populaire le conferisce una borsa di studio finalizzata a portare avanti il suo impegno creativo e l'esecuzione di opere per arpa. Oltre ai numerosi premi, ottiene nel 2012 il riconoscimento di grado più elevato nel prestigioso Concorso Internazionale di Arpa in Israele. Ha collaborato con l'Orchestra del Festival di Lucerna, la Münchener Kammerorchester, l'Orchestra sinfonica della radio bavarese, l'Orchestra filarmonica d'Israele, l'Orchestra sinfonica israeliana Rishon LeZion, l'Orchestra da camera di Losanna e l'Orchestre de l’Opéra de Rouen Normandie, ed è stata diretta da professionisti del calibro di Claudio Abbado, Leonard Slatkin, Kazushi Ono, Nir Kabaretti, Leo Hussain. Di recente, ha debuttato con la Hong Kong Sinfonietta, l'Orchestra sinfonica di Mulhouse, l'Orchestra I Pomeriggi Musicali e l'Orchestra Gulbenkian di Lisbona. Suona un'arpa Style 23 Gold offerta dalla casa produttrice Lyon & Healy (Chicago, USA) nell'ambito del diciottesimo Concorso Internazionale di Arpa di Israele.

James Feddeck direttore

Direttore principale dell’Orchestra I Pomeriggi Musicali, James Feddeck è nato a New York e il «Chicago Tribune» lo ha acclamato come «un talentuoso direttore di cui si sentirà parlare per molto tempo». Vincitore del Solti Conducting Award, dell’Aspen Conducting Prize ed ex-Assistant Conductor della Cleveland Orchestra, ha diretto orchestre come la BBC Scottish Symphony Orchestra, la Filarmonica di Varsavia, la Staatskapelle di Weimar, la Oregon Symphony Orchestra, l’Orchestre Symphonique de Montréal, l’Orchestre National de Belgique, la Bournemouth Symphony Orchestra, la RSO Wien, la Deutsches Symphonie-Orchester di Berlino, l’Orchestre National de France, la BBC Philharmonic, la BBC Symphony Orchestra, la Royal Philharmonic di Liverpool, la Royal Stockholm Philharmonic, la Filarmonica di Helsinki, la Chicago Symphony Orchestra, la San Francisco Symphony Orchestra, le orchestre sinfoniche di Seattle, Detroit e Toronto. Esperto organista, si è esibito in recital in Europa e Nord America. Ha studiato oboe, pianoforte, organo e direzione al Conservatorio di Musica di Oberlin dove ha ottenuto il primo Outstanding Young Alumni Award.

I concerti della 78a Stagione sono programmati come sempre il giovedì alle ore 20 e il sabato alle ore 17 al Teatro Dal Verme.

4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page