top of page
  • ceciliagarbellini

KING GIZZARD & THE LIZARD WIZARD: la band australiana annuncia il nuovo album "The Silver Cord"




I KING GIZZARD & THE LIZARD WIZARD

ANNUNCIANO IL NUOVO ALBUM, THE SILVER CORD, IN USCITA IL 27 OTTOBRE

L’ALBUM SARÀ DISPONIBILE IN DUE VERSIONI: ORIGINALE ED EXTENDED MIX

ASCOLTA E GUARDA ORA IL VIDEO “THEIA / THE SILVER CORD / SET”


Milano, 3 ottobre. Oggi i King Gizzard & The Lizard Wizard annunciano il loro nuovo album, The Silver Cord, in uscita il 27 ottobre per KGLW, e pubblicano "Theia / The Silver Cord / Set", il trio di brani che apre il disco con il relativo videoclip di accompagnamento.

Mentre si avvicina il 25° album dei King Gizzard & The Lizard Wizard, i fan si chiedono quale sarà il prossimo passo del gruppo più instancabile, più creativo e più sfrenatamente insaziabile del mondo. La risposta è suggerita dalla copertina di The Silver Cord, che raffigura i sei membri dei King Gizzard circondati da sintetizzatori di ogni forma ed epoca. Questo è l'album in cui il gruppo rock più entusiasmante del pianeta si cimenta con la musica elettronica.

"Theia / The Silver Cord / Set" introduce questa svolta accattivante e offre un assaggio di ciò che verrà. The Silver Cord fa qualcosa che nessun album dei King Gizzard ha mai tentato prima: diventa un album con una doppia personalità e con possibilità divergenti. The Silver Cord sarà disponibile in due versioni, la prima delle quali riduce le sette tracce ai loro riff, ai loro ritornelli, alla loro innata essenza pop e rispetta i meccanismi della forma canzone tradizionale. La seconda versione dell'album, invece, abbatte le regole della hit pop di tre minuti e lascia che queste melodie robotiche scorrano libere.

"The Silver Cord - Extended Mix" estende al massimo il tessuto di collegamento tra ogni brano, con i King Gizzard che operano auto-remixando i propri brani ed esplorano le infinite possibilità contenute in questi inni futuristi estesi, trasformandoli in epopee sorprendenti, diverse da qualsiasi altra cosa nel voluminoso catalogo del gruppo.

"La prima versione è davvero condensata, con tagli netti", spiega Mackenzie. "Nella seconda versione, la prima canzone, 'Theia', dura 20 minuti. È la versione dove abbiamo lasciato "tutto": le sette canzoni che avete già sentito nella prima versione, ma con un sacco di altra roba che abbiamo registrato durante la lavorazione. È per i Gizz-heads. Adoro i dischi di Donna Summer con Giorgio Moroder, e non ascolterei mai le versioni brevi: sono una di quelle persone che vogliono sentire tutto. Forse stiamo testando i limiti della capacità di attenzione della gente quando si tratta di ascoltare musica, ma sono fortemente interessato a distruggere questi concetti".



Per i King Gizzard And The Lizard Wizard non esiste un'ultima frontiera. In un decennio di viaggio musicale donchisciottesco, questa macchina del suono a dodici zampe ha preso generi diversi come la psichedelia turca, il motorik prog, il thrash-metal concettuale, il folk-rock bucolico, il liminal funk, il garage-noise caotico e perfino il gonzoid hip-hop e li ha piegati ciascuno al proprio volere. Gli appassionati di lunga data dei Gizz sapranno che The Silver Cord non è la prima escursione del gruppo nel mondo dei cavi, degli oscillatori e degli arnesi: il loro album Butterfly 3000 del 2021 (il diciottesimo, per tutti i numerologi in sala) era incentrato su sintetizzatori modulari e arpeggiatori vintage che avevano liberato dai rottamatori in giro per il mondo durante i loro viaggi. Ma la suite progressive pop di quell'album è stata una conseguenza della necessità: i King Gizzard & The Lizard Wizard hanno usato questa tecnologia come mezzo per creare un album mentre erano isolati l'uno dall'altro durante l'isolamento del COVID-19.


The Silver Cord, al contrario, è un abbraccio pieno e deciso alle apparecchiature elettroniche e, di fatto, alla musica elettronica in quanto tale. Tutto è iniziato con un'antica batteria elettronica, acquistata d'impulso dal rhythm-master dei Gizz, Michael "Cavs" Cavanagh. La batteria Simmons è un'iconica reliquia del futurismo degli anni Ottanta, con i suoi drum-pad ottagonali immediatamente riconoscibili nei video musicali di quell'epoca. "La batteria Simmons è davvero fantastica", sorride Stu Mackenzie, cantante/chitarrista dei Gizzard. "Ha questo piccolo cervello 'elettronico' a cui si collegano tutti i drum-pad e, anche se i suoni che può produrre sono piuttosto rudimentali, abbiamo subito deciso che volevamo impegnarci a usarlo come suono di batteria per il prossimo disco. Abbiamo sistemato il kit Simmons di Cavs al centro della stanza e poi abbiamo trascinato in studio tutti i sintetizzatori che avevamo nello spazio per le prove o in giro per le nostre case, e abbiamo collegato tutto. È stato un caos. A dire il vero, è stato probabilmente il più bello che il nostro studio abbia mai visto".


Il gruppo ha affrontato la stesura di The Silver Cord con lo stesso impulso improvvisativo che ha guidato l'album gemello, l'epico thrash-metal PetroDragonic Apocalypse, e il precedente Ice, Death, Planets, Lungs, Mushrooms And Lava. Ogni giorno, i King Gizzard & The Lizard Wizard sono entrati in studio e hanno improvvisato queste canzoni, plasmandole a partire dai loro momenti di collaborazione e ispirazione. La differenza rispetto agli album precedenti, naturalmente, era l'attrezzatura che usavano e le influenze che onoravano. "Ci avviciniamo alla musica elettronica da un punto di vista amatoriale", riconosce Mackenzie. "Suono il sintetizzatore Juno come una chitarra, non so davvero come suonarlo. Ma volevo mettermi l’anima in pace per essere il gruppo rock che finge di saper usare i sintetizzatori modulari". "Siamo in acque inesplorate, siamo ancora più al largo, ma ci siamo buttati e siamo arrivati a un punto in cui eravamo davvero soddisfatti di ciò che è venuto fuori".

Mentre la musica futuristica di The Silver Cord è composta ed eseguita con la tecnologia dell'uomo, i temi dei testi si orientano verso ciò che è al di là della conoscenza umana: il mistico, l'infinito e il magico. "È metafisico", dice Mackenzie, "riguarda lo spirito, la vita e la morte, gli antichi miti e gli dei, la meditazione e i viaggi astrali. Volevo creare un sacco di connessioni disparate".


La fusione di temi così pesanti (con una musica che vede i King Gizzard & The Lizard Wizard andare coraggiosamente dove non sono mai andati prima) è esattamente il tipo di attività rischiosa che rientra nel mestiere del gruppo. Il loro sprezzo per le reti di sicurezza e le zone di comfort è una caratteristica che li contraddistingue e che sta dando vita alla migliore musica della loro carriera. E non vorrebbero che fosse altrimenti. "È liberatorio terrorizzarsi", sorride Mackenzie. "Credo molto in questa filosofia. È sempre stato parte del nostro DNA. È qualcosa che abbiamo sempre fatto, mettendoci in una posizione in cui il cortisolo entra in azione, spingendoci giù dal ponte e costringendoci a nuotare. Forse abbiamo il gene del brivido o qualcosa del genere. È sicuramente la mia idea di divertimento".

L'anno prossimo, i King Gizzard & The Lizard Wizard riporteranno in Nord America i loro acclamati set maratona di tre ore, con tappe a New York, Chicago, Austin, TX e Quincy, WA al leggendario Gorge Amphitheatre (che, con una capienza di 21.600 biglietti, sarà il più grande show da headliner della band fino ad oggi). L'elenco completo delle date è riportato di seguito. I biglietti sono disponibili su kinggizzardandthelizardwizard.com

PRE-ORDER THE SILVER CORD

THE SILVER CORD TRACKLIST

1 LP VERSION

1. Theia

2. The Silver Cord

3. Set

4. Chang’e

5. Gilgamesh

6. Swan Song

7. Extinction

2 LP VERSION

1. Theia - Extended Mix

2. The Silver Cord - Extended Mix

3. Set - Extended Mix

4. Chang’e - Extended Mix

5. Gilgamesh - Extended Mix

6. Swan Song - Extended Mix

7. Extinction - Extended Mix

KING GIZZARD & THE LIZARD WIZARD MARATHON SHOW DATES

Wed. May 22, 2024 - Hamburg, Germany @ Stadtpark Open Air

Fri. Aug. 16, 2024 - Forest Hills, NY @ Forest Hills Stadium

Sat. Aug. 17, 2024 - Forest Hills, NY @ Forest Hills Stadium

Sun. Sept. 1, 2024 - Chicago, IL @ Huntington Bank Pavilion at Northerly Island - SOLD OUT

Sat. Sept. 14, 2024 - Quincy, WA @ The Gorge Amphitheatre

Fri. Nov. 15, 2024 - Austin, TX @ Germania Insurance Amphitheater

11 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Kommentare


bottom of page