top of page
  • ceciliagarbellini

Jan Fabre Teaching Group / novembre 2023 / Teatro Out Off




LINEE GUIDA PER IL PERFORMER DEL XXI SECOLO

Proprio come Stanislavskij, Meyerhold e Grotowski, anche Jan Fabre, nel corso della sua carriera, ha messo insieme una serie di "esercizi" che usa per preparare i suoi performers (i suoi attori e ballerini) a lavorare sul palco. Queste "Linee guida per il performer del XXI secolo" sono diventate la base del suo insegnamento e trovano un'espressione specifica nel suo lavoro.

La serie di esercizi si concentra sull'affinamento e l'ottimizzazione sistematici della ricerca del potenziale della recitazione fisica (nota anche come recitazione "fisiologica"). L'esplorazione dell'immaginazione evocativa del "corpo come un tutto" è un filo conduttore qui. Negli esercizi con titoli come 'il vecchio uomo', 'la tigre', 'l'insetto', o 'carta di riso/fuoco', non è né l'imitazione né l'aspetto psicologico che prende il centro della scena, ma l'esplorazione del potenziale fisico del corpo in trasformazione. Qui Fabre attribuisce grande importanza alla respirazione, all'uso dell'energia esplosiva e alle articolazioni della testa, del busto e degli arti. Molti input provengono dalla cinetica degli animali a sangue freddo e caldo.


DALL'AZIONE ALLA RECITAZIONE

Il performer contemporaneo unisce performance, teatro e danza. Fabre cerca sempre impulsi fisici dentro e sul corpo dei suoi interpreti e li stimola ad agire sul palco sulla base di quelle sensazioni fisiche "reali". Fabre usa l'espressione "dall'azione alla recitazione" per descrivere quel processo: il vero impatto fisico (tensione, stimolo doloroso, sfinimento, ecc.) diventa parte di ciò che accade sul palco. I processi fisiologici nel corpo dell'attore si irradiano nella sala, per così dire, in modo che il dolore, la tensione e sfinimento colpiscano anche il pubblico.


Da: Prof Luk Van den Dries, "Het geopende lichaam", p. 110, edito da De Bezige Bij, 2014



Jan Fabre Teaching Group presso Teatro Out Off

Da qualche anno, Jan Fabre ha anche formato alcuni dei suoi performers più esperti (Cédric Charron, Annabelle Chambon, Ivana Jozić, Pietro Quadrino, Stella Höttler e altri) per insegnare queste "linee guida".


In workshop e masterclass di più giorni, il corpo del performer diventa uno strumento che esamina e incarna il passaggio dall'atto alla recitazione. L'immaginazione e la consapevolezza fisica vengono gradualmente affinate e il performer è sfidato a costruire un ponte verso uno stato di trasformazione fisica.


Il 4 e l’11 novembre 2023 presso il Teatro Out Off andrà in scena PEAK MYTIKAS (On The Top Of Mount Olympus), una performance di 8 orein cui undici performer di talento (attori, ballerini e musicisti) si uniscono a Jan Fabre nella creazione di un rave mitologico di 8 ore.


Maggiori informazioni e acquisto biglietti: www.teatrooutoff.it/spettacoli/peak-mytikas-on-the-top-of-mount-olympus/


Per l’occasione, il Teatro Out Off organizza un Jan Fabre Teaching Group.

Date: da lunedì 6 a giovedì 9 novembre 2023, tutti i giorni dalle 13:00 alle 18:00

Docenti: Annabelle Chambon e Cédric Charron


Verranno selezionati 15-20 attori e ballerini formati professionalmente, di età compresa tra i 20 ei 40 anni che vogliono affinare la propria fisicità e immaginazione.


Inviare il C.V. in lingua inglese a info@teatrooutoff.it con il seguente oggetto “Application Jan Fabre Teaching Group Milano 2023”


Dopo la selezione da parte degli insegnanti, i selezionati riceveranno l'invito ufficiale e saranno tenuti al pagamento della quota pari a 300 euro.


La scadenza per le iscrizioni è l’1 ottobre 2023. Le persone selezionate riceveranno l'invito ufficiale entro il 10 ottobre 2023.


Maggiori informazioni: www.teatrooutoff.it/spettacoli/masterclass-jan-fabre-teaching-group/


Cédric Charron

Cédric Charron è nato in Bretagna, Francia. Ha completato il suo Master in economia e scienze politiche a Rennes e si è integrato nel 1997 a P.A.R.T.S /Bruxelles per studiare spettacolo e danza.


Cédric Charron si è unito per la prima volta a Troubleyn/Jan Fabre nel 1999, con la produzione 'As Long As The World Needs a Warrior’s Soul'. Successivamente ha eseguito anche altre opere di Fabre come 'Je suis sang' (2001), 'Tannhäuser' (2004), 'The Crying Body' (2004), ‘History of Tears’ (2005), ‘Orgy of Tolerance’ (2009) e ‘Prometheus landscape II’ (2011), ‘Tragedy of a friendship’ (2013). Ha anche collaborato a 'Preparatio Mortis', un assolo per Annabelle Chambon e balla nel film di Pierre Coulibeuf’s Les Guerriers de la beauté.


Cédric Charron ha fatto anche parte del progetto di 24 ore di Jan Fabre 'Mount Olympus. To glorify the cult of tragedy' (2015) e 'Belgium Rules/ Belgian Rules' (2017) che sono stati in tournée internazionale per molti anni.


Più recentemente si è esibito in 'The Fluid Force of Love' (2021). Nel 2014 Jan Fabre, ispirato dalla vita di Cédric Charron, ha creato l'opera solista ‘Attends Attends Attends, pour mon père’ per e con Charron.


Fin dal suo inizio, ha fatto parte del Jan Fabre Teaching Group, formando nuove generazioni di performers.


Oltre al suo lavoro con Fabre da 20 anni crea numerose performance insieme ad Annabelle Chambon e ha collaborato con artisti come Boris Charmatz, Renaud Cojo, Thierry de Mey, Michèle Anne de Mey, Fatou Traoré, Filip Sangdor e altri.

Cedric si sta attualmente esibendo nell'ultima produzione di Troubleyn/ Jan Fabre 'Peak Mytikas (On the top of Mount Olympus)’.


Annabelle Chambon

Annabelle Chambon è una performer francese. Nel 1997 ha ricevuto il Diplôme National d'Etudes Supérieurs Chorégraphiques presso il Conservatoire National Supérieur de Musique et de Danse de Lyon (Francia).


Tre anni dopo, è entrata a far parte della compagnia Troubleyn/Jan Fabre per 'As Long As the World Needs a Warrior’s Soul'. Si è poi esibita in 'Les Guerriers de la beauté' (un film di Pierre Coulibeuf, 2001), 'Je suis sang' (2001/2003/2005), 'Parrots and guinea pigs' (sostituzione-2003), 'Tannhäuser' (2004), 'The Crying Body' (2004), 'History of Tears' (2005), 'Orgy of tolerance' (2008), e 'Prometheus Landscape II' (2011), 'Mount Olympus. To glorify the cult of tragedy' (2015), 'Belgium Rules/ Belgian Rules' (2017), 'The Fluid Force of Love' (2021).


Ha anche creato con Jan Fabre l’assolo di danza 'Preparatio Mortis' (2005/2010).


Fin dal suo inizio, ha fatto parte del Jan Fabre Teaching Group, formando nuove generazioni di performers.


Oltre al suo lavoro con Fabre da 20 anni crea numerose performance insieme a Cédric Charron e ha collaborato con Coraline Lamaison, Kris Verdonck, Thierry de Mey e altri.


Annabelle si sta attualmente esibendo nell'ultima produzione di Troubleyn/ Jan Fabre 'Peak Mytikas (On the top of Mount Olympus)’.


9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page